© 2014 Cikale Operose All rights reserved

Tiziana Di Masi

in

#IOSIAMO

DALL'IO AL NOI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

​​         

 

“Sono convinto che il senso della vita, della giustizia e di Dio non si trovi in fondo ai

nostri ragionamenti, ma sempre in fondo al nostro impegno”     - Don Tonino Bello
 

“Impegnarsi è inutile, tanto c’è sempre chi ne trae un vantaggio personale”.
Quante volte lo abbiamo sentito dire? Pare ormai una convinzione accreditata, in un Paese disincantato e dominato da un qualunquismo distruttivo dove si tende a delegittimare chi opera nel sociale perché “tanto sono tutti uguali, tutti pensano al proprio tornaconto”. E così in Italia, dove tutto va male, si parla del male e quasi mai del bene; perché il bene non fa notizia, il bene non crea dibattito, il bene non è pop.

 

In questo contesto, #IOSIAMO diventa un atto rivoluzionario.
Uno spettacolo che nasce per dare voce al meglio dell’Italia, a  chi crea speranza e non la distrugge, a chi si impegna per gli altri costruendo giorno dopo giorno una società attiva e migliore.

 

In Italia ci sono più di 40.000 associazioni, 6 milioni e mezzo di volontari che hanno deciso di dedicare la propria vita al bene comune, utilizzando il tempo libero a loro disposizione per creare valore sociale.
Le loro storie non ottengono le prime pagine dei giornali, le loro pagine non avranno milioni di followers sui social, ma è grazie a loro se l’Italia ha un grande cuore. È grazie a loro se questo Paese può ancora sperare di voltar pagina.

 

#IOSIAMO racconta storie di impegno personale, di uomini e donne che si sono messi in gioco e si sono dati agli altri, generosamente, facendo del bene. Racconta cosa fanno e perché lo fanno.

Sono vicende di persone comuni e al tempo stesso straordinarie, che operano all’interno di associazioni impegnate nei fronti più caldi delle emergenze sociali, dall’immigrazione alla povertà fino al recupero dalle dipendenze; chi si batte per la difesa dell'ambiente e l’integrazione della disabilità e della diversità.

Non esiste una ricetta per la felicità, ma nelle parole dei tanti volontari protagonisti di #IOSIAMO, da nord a sud, in un viaggio durato mesi e migliaia di chilometri, appare un cammino che ci permette di passare dalla visione limitata dell’IO a quella del NOI.
 

#IOSIAMO è la testimonianza di chi ha superato la sfera dell'io perché ha compreso che soltanto attraverso il “noi” è possibile creare davvero un altro mondo.
 

Un monologo emozionante, multimediale, delicato e prorompente di umanità per ricordarci che essere umani non è solo il nostro destino biologico, ma ci “conviene”; solo cosi potremo creare le condizioni per un futuro senza paura, pregiudizi, barriere.
Una insolita e spiazzante “messa laica” che commuove e muove gli spettatori a offrire e condividere speranza.

Perché la speranza non è un’attesa fatalistica del cambiamento ma metterci in marcia verso una meta comune, assume il volto dell’impegno e risponde a una semplice domanda: ora,  cosa posso fare io per gli altri?


 

NOTE:

Durata circa 75 minuti

Lo spettacolo è stato ideato per essere rappresentato in teatri, piazze e altre location, con una particolare attenzione per il mondo delle scuole, così da poter contribuire a formare e sensibilizzare i più giovani in materia di impegno sociale, dando linfa nuova al mondo del volontariato.

testo   Andrea Guolo

scena   Antonio Panzuto

costumi   Alessandra Lepri

regia   Paolo Valerio e Mirko Segalina

media partner

con il patrocinio di

con il sostegno di

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now